Forte di Naole - giorgiobonazzi

Giorgio Bonazzi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Forte di Naole

Montagna > MTB


2010

Percorso ad anello di medio-alta difficoltà.
ZONA Lago di Garda Est
BELLEZZA XXXX
ACCESSO Prada
LUNGHEZZA 22 Km
QUOTA MASSIMA 1650m (Bocca di Naole)
DISLIVELLO 850m
TEMPO DI PERCORRENZA 3 ore
CICLABILITA’ 95%
PUNTI DI APPOGGIO nessuno
Un percorco fortemente eterogeneo per le difficoltà che presenta. A  tratti piacevolmente pedalabili se ne alternano altri difficili sia in  salita che in discesa.
Parcheggiamo l'auto presso la funivia di Prada. Prendiamo la strada in  discesa e percorriamo circa 2 Km fino a prendere a sinistra la strada  che sale verso il rifugio Fiori del Baldo: fino alla "località pozze" è  asfaltata e sale con una piacevole pendenza. Giunti alle pozze la  carrareccia è chiusa al traffico. Per un breve tratto è cementata per  poi diventare bianca. La pendenza non è mai particolarmente elevata ma  il fondo è sempre estremamente sconnesso e qualcuno potrebbe trovarsi a  disagio.
A quota 1350 m incontriamo a destra il bivio per il forte di Naole.  Seguiremo la carrareccia fino al forte. Qui giunti lo aggireremo a  sinistra percorrendo la cresta del Baldo fino a giungere al sentiero che  prenderemo a destra in discesa.
Questo tratto è particolarmente impegnativo nella prima parte e se non  avete una bici adeguata ed opportune protezioni vi consiglio di scendere  spesso di sella. Più a valle il sentiero rimane comunque tecnico ma  ciclabile.
Giunti alla malga Valfredda gireremo a destra in salita sulla strada che  nel primo tratto sarà asfaltata. Dopo non molto la strada diventa  bianca ed in alcuni tratti in discesa impegnativa per la presenza di  molta ghiaia che vi costringerà ad una guida tipo ghiaccio: quindi  occhio all'uso dei freni!
Dopo numerosi saliscendi fate attenzione a non superare l'incrocio verso destra ed in salita che vi riporta verso la località Pozze: lo incontrerete infatti in un tratto in discesa in cui sarete lanciati in velocità.
Superati altri numerosi saliscendi ritornerete in località Pozze da dove prenderete la valletta nei pressi dei cartelli informativi e percorrete l'ultimo tratto, su un terreno più divertente di quello asfaltato fatto in salita, fino a giungere nei pressi della stazione di partenza della bidonvia.
“Se un uomo non trova pace in se stesso è inutile che la cerchi altrove.”
Torna ai contenuti | Torna al menu