Rifugio Scalorbi - giorgiobonazzi

Giorgio Bonazzi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rifugio Scalorbi

Montagna > MTB

2010

Percorso facile.
ZONA Monte Carega
BELLEZZA XXX
ACCESSO Giazza (val d'Illasi)
LUNGHEZZA  11 Km
QUOTA MASSIMA 1770m
DISLIVELLO 460m
TEMPO DI PERCORRENZA 1,5 ore (1h la salita e 20' la discesa)
CICLABILITA’ 100%
PUNTI DI APPOGGIO Rifugio Revolto, rifugio Pertica, rifugio Scalorbi
Facile percorso su strada militare che parte dal rifugio Revolto e porta fino allo Scalorbi.
Passato il paese di Giazza entriamo nella foresta demaniale e con una stretta e toruosa stradina arriviamo al rifugio Revolto (1355m) dove la strada è chiusa da una sbarra e diventa sterrata. Parcheggiamo nei pressi l'auto.
Superata la sbarra dopo alcuni tornanti potremo ammirare il panorama della catena del Carega, della alta valle di Revolto e della carrareccia che ci porterà al rifugio Scalorbi.
Ancora un paio di tornanti e giungeremo al rifugio Pertica (1573m) nei pressi dell'omonimo passo con vista sulla valle di Ronchi.
Davanti al rifugio partono due vie ferrate di cui la Biasin è la più emozionante per la sua esposizione. Da qui ci aspettano ancora diversi tornanti fino ad attraversare una breve galleria da dove la strada diventa più lineare e piacevole con bel panorama sulla valle.
Al termine della carrareccia arriveremo al rifugio Scalorbi (1770m).
Da qui, se ne avete voglia, potrete proseguire a destra verso il rifugio Cesare Battisti (ciclabile solo nella prima parte) oppure a sinistra verso il rifugio Fraccaroli nei pressi della cima Carega, ciclabile al 95%. Quest'ultimo è un tratto che vi consiglio se avete fiato, manico e siete alla ricerca di forti emozioni. Un sentiero con  forte esposizione e diversi tratti tecnici ( non entro nel dettaglio per non rovinarvi l'esplorazione personale).
“Se un uomo non trova pace in se stesso è inutile che la cerchi altrove.”
Torna ai contenuti | Torna al menu